Cultura

Qui puoi scoprire i servizi che offriamo alla tua filiera. 
Per approfondire, scarica la nostra brochure.

Rendi i tuoi spazi interattivi

La questione del digitale e delle sue applicazioni in ambito turistico e museale è estremamente attuale e va integrata all’interno dei percorsi culturali in modo armonico, coerente e strategico.
Si rende necessario in questo modo accogliere le opportunità portate dagli strumenti digitali, realizzando iniziative di valore e formulando strategie focalizzate sulle esigenze del pubblico e sulla valorizzazione del patrimonio.

Monitora i flussi dei visitatori

La scelta di un sistema di misurazione e analisi adeguato è il primo passo per ottimizzare i flussi dei clienti. Perciò è essenziale analizzarne il comportamento in modo molto più approfondito per trarre conclusioni e agire di conseguenza, così da ottimizzare l'esperienza e migliorare di conseguenza la soddisfazione dei visitatori.

Ingaggia i tuoi clienti ovunque siano

Già da tempo, in Italia e nel mondo crescono la vendita e l’acquisto di “esperienze” sempre più personalizzate, e il digitale è sicuramente l’ambiente che più di ogni altro ha rivoluzionato la personalizzazione nel settore turistico e culturale. L’introduzione dell’omnicanalità consente quindi di raggiungere i clienti ovunque, attraverso iniziative e attività phygital capaci di unire le esperienze del mondo fisico con quello digitale.

Parlano di noi

LOGO NEW (Logo) (7)_preview_rev_1
1/1
 
 

Perché innovare?

La cultura è una delle maggiori risorse del nostro Paese e in un periodo di radicali cambiamenti delle tecnologie è emersa l’esigenza di strategie di trasformazione più efficaci ed efficienti per i musei.

I momenti di crisi nella storia sono sempre stati anche molla di un’accelerazione di vari processi. In questo senso, il fenomeno più rilevante impresso dalla pandemia Covid 19 che è dato registrare nel campo museale è la decisiva spinta alla digitalizzazione.
Da un sondaggio NEMO (Network of European Museum Organisations) è emerso che oltre il 60% dei musei del mondo ha aumentato la propria presenza on-line, un trend già avviato negli ultimi anni, e le realtà museali hanno cominciato a incorporare le tecnologie nei loro ambienti, attraverso mostre multimediali, app per organizzare le visite e visibilità social.
A tal proposito, infatti, stando all’Osservatorio Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali del Politecnico di Milano, il 76% dei musei in Italia è presente su almeno un profilo dei social network.
Inoltre, nel corso dell’ultimo anno, il Ministero dei Beni Culturali, attraverso la Direzione generale musei, insieme ad EY e la preziosa collaborazione di Invitalia, hanno avviato un progetto per portare in maniera sistematica ed organica l’innovazione nel mondo dei beni culturali grazie alla costruzione di un percorso basato sulla metodologia dell’open innovation.
L’ARTathlon, l’arte in movimento, ha come obiettivo la co-creazione di soluzioni innovative che, sfruttando le tecnologie emergenti, vadano a supportare l’ecosistema della cultura nella creazione di una nuova narrazione dell’esperienza museale e nell’avvicinare i giovani al mondo dell’arte.
Tra le tecnologie innovative troviamo l’audioguida sullo smartphone (ideato da Flico) e la gamification applicata ai musei (Histories).

Fonte: agendadigitale.eu

Alcuni numeri di filiera

40%

Incremento delle visite

4.000

Musei in Italia

55

Beni riconosciuti in Italia come patrimonio Unesco